Arte contemporanea

Il nostro approccio negli Interventi di manutenzione e conservazione programmata.

Nell'arte contemporanea, a partire dal dopoguerra in poi, Il graduale spostamento di interesse dell'artista verso l'utilizzo di nuovi materiali e tecnologie per la produzione artistica ha creato problemi conservativi del tutto differenti dal passato.

Nel conservare i manufatti, il restauratore deve tenere conto di moltissime variabili che vanno dalla conoscenza dei materiali utilizzati , delle loro interazioni nell' assemblaggio all'interno della stessa opera, della deperibilitÓ di alcune sostanze deliberatamente voluta dall'artista, della manutenzione di parti meccaniche e digitali, della documentazione e stoccaggio di opere composte e provvisorie come ad esempio le istallazioni.

Tutto questo universo definisce in modo del tutto nuovo il concetto di fragilitÓ dell'opera d'arte , ma nello stesso tempo rimanda sempre all'idea della conservazione come prevenzione del degrado.

Gli interventi di manutenzione e di verifica dello stato di conservazione delle opere sono parte fondamentale del nostro operato e hanno lo scopo di prevenire interventi di restauro che, soprattutto nel caso dell'arte contemporanea, potrebbero comportare operazioni a volte troppo invasive rispetto al delicato equilibrio compositivo voluto dall'artista.